RSSI

L'indicatore di potenza del segnale ricevuto (RSSI) è una misura stimata di quanto bene un dispositivo può sentire, rilevare e ricevere segnali da qualsiasi punto di accesso o da un router specifico. Un segnale viene indicato tramite RSSI. La maggior parte delle volte, misura quanto bene una particolare radio può ascoltare le radio di altri clienti collegati. La cosa buona di RSSI è che aiuta a determinare e sapere se un segnale è sufficiente per stabilire una connessione wireless.[1] Quando si trasmette a una distanza maggiore, il segnale diventa più debole e la larghezza di banda della connessione dati wireless diventa più lenta. Questo porta ad un'uscita dati complessiva più debole. Questo RSSI è solitamente invisibile all'utente di un dispositivo ricevente, ma poiché l'intensità del segnale varia notevolmente e influisce sulla funzione di una connessione wireless, i dispositivi a volte mettono la misura a disposizione degli utenti. In poche parole, RSSI è il nome più comune per un valore di segnale, si riferisce alla forza che un dispositivo sta sentendo da un altro dispositivo.

Funzionalità

RSSI o questo valore di segnale viene misurato in decibel da 0 (zero) a -120 (meno 120). Più il valore è vicino a 0 (zero), più forte sarà il segnale.[2] Con questo, il punto comune per i nodi vicini è compreso tra -55 (meno 55) e -65 (meno 65). Un RSSI di -55 (meno 55) è un segnale più forte di -70 (meno 70). Questo RSSI può essere trovato tra gli AP facendo clic su di essi nella visualizzazione della mappa e passando attraverso la scheda del vicino.[3] Se misurato in numeri negativi, un numero che è più vicino a 0 di solito significa un segnale migliore, un numero che è -50 (meno 50) è un segnale abbastanza buono, un numero di -70 (meno 70) è ragionevole mentre un numero che è -100 (meno 100) non ha alcun segnale.[4] Anche il numero dei vicini deve essere limitato ad un massimo di 5 perché andare oltre questo intervallo causerebbe problemi di prestazioni, spesso causati da interferenze di segnale. RSSI può anche essere utilizzato internamente in una scheda di rete wireless. Questo per determinare quando la quantità di energia radio nel canale è al di sotto di una certa soglia. A questo punto, la scheda di rete è libera di essere inviata. Se la carta è già stata autorizzata all'invio, c'è un pacchetto di informazioni che verrà inviato. L'utente finale sarà in grado di osservare il valore RSSI nella misurazione della potenza del segnale di una rete wireless attraverso l'uso di uno strumento di monitoraggio wireless come Wireshark, kismet o insider. Per misurare l'intensità del segnale ricevuto in un luogo e in un orario specifici, è possibile utilizzare un'applicazione di scansione Wi-Fi. Se si utilizza un computer che è Mac OS X, è possibile ottenere l'RSSI anche senza installare alcuna applicazione attraverso i seguenti passaggi:

  1. Premere e tenere premuto il tasto Alt mentre si fa clic sull'icona Wi-Fi nel menu di stato.
  2. Nell'elenco delle reti disponibili, trovare il nome della rete a cui si è connessi e le informazioni di connessione, compresa l'RSSI, verranno visualizzate immediatamente di seguito.

Se si desidera mappare l'intensità del segnale per l'intero luogo, è possibile utilizzare lo strumento di mappatura termica al posto di uno scanner Wi-Fi. Questo strumento consente di visualizzare la copertura wireless in diverse aree del luogo.[5]

Forza del segnale

La misura di RSSI rappresenta la qualità relativa di un segnale che sarà ricevuto su un dispositivo. RSSI indica il livello di potenza che viene ricevuto dopo ogni possibile perdita a livello di antenna e cavo. Quindi, più alto è il valore di RSSI, più forte è il segnale.

Qualità del segnale

Più alto è il numero, migliore è la qualità. Questi sono solo numeri teorici per le condizioni ideali, ma dipende anche dal sistema e dal dispositivo utilizzato che può essere determinato in modo diverso.[6]

Larghezza del canale

Se il canale è più ampio, normalmente ha un valore inferiore di RSSI. Con questo, si raccomanda di avere le larghezze di canale più piccole in tutte le circostanze, ad eccezione di alcune circostanze speciali.

dBm

RSSI e dBm possono avere unità di misura diverse, ma entrambe rappresentano la stessa cosa. Entrambi rappresentano la potenza del segnale di una rete. La differenza tra i due è che RSSI è un indice relativo mentre dBm è considerato un numero assoluto che rappresenta i livelli di potenza in mW (milliwatt). Quindi, più vicino a 0dBm, migliore è il segnale.

Potenza del segnale accettabile

Forza del segnale (dBm) Valutazione
-30 dBm Incredibile
-67 dBm Molto buono
-70 dBm Ok.
-80 dBm Non buono
-90 dBm Inutilizzabile

Ci sono numerosi protocolli di localizzazione nelle reti di sensori wireless basati su RSSI.[7] La ragione di ciò è che il posizionamento assoluto non è sempre disponibile. Questo è il motivo per cui la localizzazione basata su RSSI è comunemente usata. Inoltre, non c'è bisogno di hardware aggiuntivo, a differenza di altre alternative.[8]

Questioni comuni

Le persone possono avere problemi anche quando esiste già un segnale di forza accettabile. Se esiste già una buona potenza del segnale in base all'applicazione di scansione, il problema può comportare interferenze di segnale. Mentre il sistema Wi-Fi integrato nel computer può consentire agli utenti di identificare un tipo selezionato di interferenze, in alcuni casi può essere necessario uno strumento di analisi dello spettro.[9]


  1. https://www.metageek.com/training/resources/understanding-rssi.html ↩︎

  2. https://community.cisco.com/t5/wireless-mobility-documents/snr-rssi-eirp-and-free-space-path-loss/ta-p/3128478 ↩︎

  3. https://help.cloudtrax.com/hc/en-us/articles/202211270-What-should-my-RSSI-levels-look-like- ↩︎

  4. https://www.netspotapp.com/what-is-rssi-level.html ↩︎

  5. https://eyesaas.com/wi-fi-signal-strength/ ↩︎

  6. https://www.netspotapp.com/what-is-rssi-level.html ↩︎

  7. https://www.metageek.com/training/resources/understanding-rssi.html ↩︎

  8. https://www.researchgate.net/publication/254028520_Is_RSSI_a_Good_Choice_for_Localization_in_Wireless_Sensor_Network ↩︎

  9. https://www.metageek.com/training/resources/understanding-rssi.html ↩︎