T1

Transmission System 1 o Transmission System 1 (T1) si riferisce ad un tipo di linea di trasmissione dati che si basa su Pulse Code Modulation (PCM) e Time Division Multiplexing (TDM) per trasmettere 24 canali, ciascuno con 8 bit di dati, attraverso reti private punto-punto che vengono stabilite per fornire connessioni tra più edifici, o per collegare una LAN ad un ISP.[1] I 24 canali possono essere distribuiti individualmente per trasmettere dati vocali attraverso i sistemi telefonici o per la trasmissione di dati digitali per il servizio internet.

T1 è una linea di trasmissione dati ad alta velocità, che fornisce una velocità costante e affidabile di 1.544 Mbps. Si tratta di una connessione comune che viene utilizzata per stabilire collegamenti per uffici tra i vari edifici. Queste linee sono affittate da fornitori di connessione o da compagnie telefoniche ad un costo basato sulla distanza di connessione.

Un vantaggio delle connessioni T1 è che sono in grado di mantenere e fornire una connessione affidabile che rimane costantemente accessibile e prontamente disponibile quando è necessaria la trasmissione dei dati.[2] Questo tipo di connessione è anche in grado di supportare sia i dati vocali che i segnali di dati digitali. Un segnale T1 viene anche chiamato Segnale Digitale 1 (DS1).[3]

Funzionalità

Una linea di collegamento T1 si basa su 2 coppie di fili che svolgono funzioni separate: (1) trasmissione dei dati, (2) ricezione dei dati.[4] Un TDM è necessario in quanto funziona come un multiplexer che intreccia 24 canali dati, ognuno dei quali trasporta dati a 64Kbps. Un multiplexer è simile ad un interruttore digitale che accetta 24 canali individuali e ha un'uscita multiplexing singolare collegata alla linea di trasmissione dati. Questi segnali digitali sono multiplexati su diverse fasce orarie, consentendo di trasportare più canali sulla stessa linea. Questo è il motivo per cui ogni canale viene chiamato anche timeslot.[5]

Ogni canale che entra nel TDM, viene inizialmente creato da segnali analogici che vengono codificati e tradotti tramite un PCM. 8000 campioni vengono prelevati da un segnale analogico e convertiti in un valore a 8 bit che fornisce anche 256 livelli del segnale analogico. Questo flusso di dati viene trasportato ad una velocità di 64 Kbps. Questo valore a 8 bit e 64 Kbps di velocità di base, sono denominati Digital Signal 0 (DS0) rate. DS0 è l'unità di base per questi canali dati e vengono convertiti in capacità superiori attraverso il processo di multiplexing. Per questo motivo il processo di multiplexing viene identificato come orientato agli ottetti o basato su un sistema di valori a 8 bit.

Ogni frame di dati T1 contiene i 24 canali, ognuno dei quali contiene 8 bit di dati, insieme ad un ulteriore bit di framing che lavora per sincronizzare i frame di dati.[6] Così, ogni fotogramma trasmette 193 bit di dati, che vengono trasmessi 8000 volte al secondo. Individualmente, ogni canale funziona a 64 Kbps, ma il frame complessivo fornisce una velocità dati di 1.544 Mbps.

Con una linea T1, la capacità totale di trasmissione dati può essere distribuita tra i sistemi telefonici e/o la connessione internet. I canali possono essere dedicati a supportare la trasmissione di dati vocali, consentendo una migliore comunicazione attraverso connessioni di canali privati. Un'altra opzione è quella di dedicare più canali verso la connessione dati ad internet, per una maggiore velocità di internet. La linea T1 è in grado di connettersi sia al sistema telefonico per le chiamate telefoniche, sia al router per stabilire connessioni internet.[7]

T1 Segnalazione

T1 La segnalazione si riferisce ai protocolli stabiliti per creare o interrompere una connessione. Per i sistemi telefonici, viene utilizzato per il controllo delle chiamate. Ci sono 2 metodi di segnalazione T1:

  • Channel Associated Signaling (CAS) - Si parla anche di "robbed bit signaling", poiché trasmette il segnale lungo lo stesso canale o fotogramma dei dati effettivi. Lo svantaggio di questo tipo di segnalazione è che consuma la larghezza di banda destinata alla trasmissione dei dati.

  • Common Channel Interoffice Signaling (CCS) - Detta anche Common Channel Interoffice Signaling (CCIS) negli Stati Uniti, questa forma di segnalazione si basa su un canale specifico in cui vengono inviati segnali di controllo per la trasmissione di voce e dati attraverso una rete. Questi segnali sono tutti trasmessi attraverso un unico canale di controllo, ma sono responsabili del controllo di più altre fasce orarie.

Storia

La prima versione del sistema Transmission Carrier è stata introdotta da Bell Systems, che l'ha sviluppata nel 1962. Il T1 è stato identificato come uno dei primi vettori a trasportare con successo trasmissioni vocali digitalizzate attraverso una rete.[8] Le linee T1 allora erano già in grado di trasportare fino a 24 canali di dati vocali per chiamate telefoniche su 1 linea telefonica. AT&T ha iniziato ad utilizzare le linee T1 per fornire una migliore qualità del segnale per le connessioni interurbane nel 1983, ma l'azienda lo aveva già utilizzato nei suoi uffici negli anni Sessanta.[9] Queste linee sono state utilizzate in quanto consentono un uso più efficiente delle connessioni di rete. L'uso moderno di queste linee implica la fornitura di collegamenti rapidi e affidabili per le piccole imprese. [10]


  1. https://www.brainbell.com/tutorials/Networking/T-carrier_Lines.html ↩︎

  2. https://www.business.org/services/internet/t1-or-cable-internet-which-will-give-your-small-business-a-boost/ ↩︎

  3. https://www.streetdirectory.com/travel_guide/124181/software/t1_in_the_business_world.html ↩︎

  4. https://www.cablinginstall.com/articles/print/volume-7/issue-5/crosstalk-feedback/ask-donna/t1-lines.html ↩︎

  5. https://www.cablinginstall.com/articles/print/volume-7/issue-5/crosstalk-feedback/ask-donna/t1-lines.html ↩︎

  6. http://ecedunia.blogspot.com/2016/03/t1-digital-system.html ↩︎

  7. https://computer.howstuffworks.com/question372.htm ↩︎

  8. https://searchnetworking.techtarget.com/definition/T-carrier-system ↩︎

  9. https://www.pcmag.com/encyclopedia/term/52477/t-carrier ↩︎

  10. https://www.streetdirectory.com/travel_guide/124181/software/t1_in_the_business_world.html ↩︎