T3

Transmission System 3 o Transmission 3 (T3) è una linea di connessione punto-punto in grado di trasmettere segnali di dati ad una velocità di 44,736 Mbps.[1] Questo tipo di trasmissione dati si basa pesantemente su diversi strati di Time Division Multiplexing (TDM) per trasmettere questi canali che trasportano i dati attraverso reti private.

T3 è una linea di trasmissione dati ad alta velocità che viene spesso utilizzata in aree che richiedono un'elevata larghezza di banda e una trasmissione dati ininterrotta. Si tratta di aree che contengono una grande quantità di risorse di dati, come grandi organizzazioni, grandi aziende o centri di ricerca. Nelle grandi aziende, queste linee forniscono una connessione affidabile che può essere utilizzata per costruire la base del sistema di rete di un'azienda.[2] Poiché le linee T3 sono simmetriche e duplexed, il che significa che offre la stessa velocità di download e upload, consente anche la trasmissione simultanea dei dati senza causare alcun traffico nella rete. T3 viene anche chiamato Segnale Digitale 3 (DS3).

Struttura dell'intelaiatura T3

Una linea T3 trasporta 672 canali che funzionano a 64 Kbps ciascuno. Per creare una singola linea di trasmissione da questi canali, una connessione T3 si basa su un TDM che è necessario in quanto funziona come un multiplexer che intreccia i canali dati. Un multiplexer è simile ad un interruttore digitale che accetta i singoli canali e ha un'uscita singolare. Questi segnali digitali sono multiplexati su diverse fasce orarie, consentendo di trasportare più canali sulla stessa linea dati. Questo è anche il motivo per cui ogni canale è chiamato anche timeslot.[3]

Ogni canale che entra nel TDM, viene inizialmente creato da segnali analogici che vengono codificati e tradotti tramite un PCM. 8000 campioni vengono prelevati da un segnale analogico e convertiti in un valore a 8 bit. La velocità di trasporto è di 64 Kbps. Questo valore a 8 bit e 64 Kbps di velocità di base, sono denominati Digital Signal 0 (DS0) rate. DS0 è l'unità di base per questi canali dati e vengono convertiti in capacità superiori attraverso il processo di multiplexing. Per questo motivo il processo di multiplexing viene identificato come orientato agli ottetti o basato su un sistema di valori a 8 bit.

Inizialmente, una linea T3 inizia come un quartetto di linee T1 multiplexate per creare una linea T2. Ogni frame di dati T1 contiene i 24 canali, ognuno dei quali contiene 8 bit di dati, insieme ad un ulteriore bit di framing che lavora per sincronizzare i frame di dati. Le 4 linee T1 creano un T2. Un M13 (Multiplex da T1 a T3) fa questo e multiplexa anche un insieme di 7 linee T2 per formare la linea di trasmissione T3. Con ogni canale in esecuzione a 64 Kbps, si ottiene una velocità di 42,924 Mbps attraverso questi strati di multiplexing. Inoltre, i bit di roba funzionano per facilitare la segnalazione e il controllo della trasmissione dei dati. Nel complesso, una linea T3 può fornire una velocità di connessione fino a 44.736 Mbps.[4]

Un circuito a 4 fili a doppino intrecciato può servire come mezzo di trasmissione di una via di comunicazione T3, tuttavia, il segnale non funzionerà per più di 50 piedi. L'uso di moderne tecnologie di cablaggio come i cavi coassiali, le fibre ottiche o anche le microonde sono più adatti per effettuare questo tipo di trasmissione dati.[5]

Classificazioni

Esistono diversi tipi di protocolli di inquadratura DS3. Generalmente, 4 linee T1 formano le sottostrutture che creano la cornice Multiplexed T2 (M-frame). Questi sottotelai sono etichettati come M1 - M4. 7 telai T2 M vengono poi multiplexati per formare un segnale T3. Tuttavia, l'inquadratura del T3 può essere fatta attraverso:[6]

Incorniciatura asincrona M13

Il telaio T3 M è interleaved da 7 linee T2 multiplexate. Ogni singola linea ha 85 bit; 84 bit di dati e un bit overhead T3 (OH).

Incorniciatura della parità C-Bit

Inizialmente, i C-bits sono indicatori di riempimento dei bit per gli ingressi T2. Si tratta di punte imbottite che vengono inserite in punti specifici di localizzazione nella cornice M T2. I bit X sono noti come bit di messaggio su cui i trasmettitori T3 si affidano per trasportare messaggi asincroni con i dati. In un frame a parità di bit C di tipo T3, ogni bit C di un frame T3 viene utilizzato per l'imbottitura dei bit. Questo formato modifica le funzioni dei bit C e dei bit X e utilizza questi bit per gestire la trasmissione dati punto a punto e fornire collegamenti dati all'interno dei canali.

Storia

L'utilizzo delle linee T3 è avvenuto dopo lo sviluppo dei sistemi di trasporto T negli anni '60. Inizialmente si usava spesso la T1, la T1, la più bassa. La prima versione del sistema Transmission Carrier è stata introdotta da Bell Systems, che l'ha sviluppata nel 1962. Questo sistema di trasmissione dati è stato identificato come uno dei primi vettori a trasportare con successo trasmissioni vocali digitalizzate attraverso una rete.[7] AT&T ha iniziato ad utilizzare le linee T1 per fornire una migliore qualità del segnale per le connessioni interurbane nel 1983, ma l'azienda lo aveva già utilizzato nei suoi uffici negli anni Sessanta.[8] Negli anni '90, le linee T3 si sono dimostrate così efficienti che sono state utilizzate come spina dorsale per sostenere la rete del National Science Foundation Network (NSFNET).[9] Attualmente, le linee T3 sono ancora in uso per stabilire connessioni in aziende e organizzazioni, tuttavia, la nuova tecnologia è ora in grado di fornire connessioni di rete più veloci e più sicure.


  1. https://www.techopedia.com/definition/9620/t3-line ↩︎

  2. https://www.lifewire.com/t1-lines-and-t3-lines-817869 ↩︎

  3. https://www.cablinginstall.com/articles/print/volume-7/issue-5/crosstalk-feedback/ask-donna/t1-lines.html ↩︎

  4. https://www.yourdictionary.com/t3 ↩︎

  5. https://www.yourdictionary.com/t3 ↩︎

  6. https://www.juniper.net/documentation/en_US/junos/topics/concept/interface-security-t3-and-e3-understanding.html ↩︎

  7. https://searchnetworking.techtarget.com/definition/T-carrier-system ↩︎

  8. https://www.pcmag.com/encyclopedia/term/52477/t-carrier ↩︎

  9. https://www.davesite.com/webstation/net-history3.shtml ↩︎