Traceroute

Il traceroute è uno strumento diagnostico di rete che viene utilizzato per registrare il percorso o i computer gateway specifici ad ogni hop attraverso Internet tra il computer e un altro computer di destinazione specifica nel processo di trasmissione dei dati. Calcola e visualizza la quantità di tempo che ogni luppolo ha impiegato.[1] Viene anche utilizzato per tracciare il percorso di un pacchetto in una rete IP (Internet Protocol) dalla sorgente alla destinazione. Questa procedura consente all'utente di scoprire con precisione come avverrebbe la trasmissione di dati, come una ricerca di Google, da un dispositivo informatico ad un altro dispositivo informatico.[2] Inoltre, il traceroute è solo uno strumento molto utile che viene utilizzato sia per capire dove sono realmente i problemi nella rete, sia per ottenere un senso dettagliato di internet stesso.

Funzionalità

Il Traceroute utilizza pacchetti eco ICMP (Internet Control Message Protocol) con valori TTL (TTL) a tempo variabile. Ogni tempo di risposta di ogni luppolo sarà calcolato. Al fine di garantire e assicurare la precisione, ogni luppolo sarà interrogato più volte, di solito 3 volte, per meglio misurare e controllare la risposta di un particolare luppolo. Utilizza uno strumento molto importante e utile per determinare i ritardi della risposta e i cicli di instradamento presenti in un percorso di rete attraverso i nodi a commutazione di pacchetto. Aiuta a localizzare i punti di guasto incontrati durante il tragitto verso una certa destinazione.[3] In caso di singhiozzo o interruzione durante il trasferimento dei dati, il traceroute mostrerà automaticamente dove si è realmente verificato il problema lungo la catena.

Se viene inserito il comando traceroute, l'utilità inizierà l'invio di pacchetti utilizzando l'ICMP, compreso il TTL. In questo modo, permetterà al traceroute di determinare il tempo necessario per il luppolo al primo router. Se il valore limite di tempo sarà aumentato, invierà nuovamente il pacchetto in modo che raggiunga il secondo router nel percorso verso la destinazione e restituisca un altro messaggio di superamento del tempo, e così via e così via. Il traceroute aiuta gli utenti a determinare quando il pacchetto ha raggiunto la destinazione includendo un numero di porta che è al di fuori dell'intervallo normale. Quando viene ricevuto, viene restituito un messaggio non raggiungibile dalla porta. In questo modo il traceroute è in grado di misurare la durata del luppolo finale. Con i progressi che saranno fatti dal tracerouting, i record saranno visualizzati agli utenti hop by hop.[4]

L'uscita traceroute mostrerà l'indirizzo IP della destinazione e il numero massimo di salti che attraverserà prima di uscire completamente dalla traccia. Poi, mostrerà il nome, l'indirizzo IP e il tempo di risposta richiesto ad ogni hop.

  1. Questo è il gateway internet della rete da cui viene avviata la traccia.
  2. Questo è normalmente il gateway del fornitore di servizi Internet (ISP).
  3. Questo di solito è il nome hop e l'indirizzo IP del backbone ISP.

Queste tracce continueranno al dominio di destinazione, elencheranno tutti i luppoli lungo il percorso. Se non ci sarà risposta dal luppolo, verrà visualizzato un asterisco (*) e poi verrà provato un altro luppolo. Se l'operazione viene eseguita con successo, viene visualizzato il tempo di risposta del luppolo. Infine, verrà visualizzato anche il dominio di destinazione con l'indirizzo IP.[3:1]

Termini e condizioni

Il luppolo è indicato come un viaggio da un dispositivo informatico ad un altro dispositivo informatico. Un millisecondo è un'unità di misura del tempo necessario per produrre un luppolo. Un pacchetto è considerato come l'informazione che viaggia lungo il traceroute.

Traceroute Obiettivi

Ci sono tre obiettivi di questo strumento di traceroute che fornisce una visione del problema della rete di un utente:

  • L'intero percorso che un pacchetto percorre.
  • Nomi e identità dei router e dei dispositivi nel percorso dell'utente.
  • Latenza di rete o, più specificamente, il tempo impiegato per inviare e ricevere dati a ciascun dispositivo sul percorso.

Il traceroute darà il limite di quante righe di luppolo mostrerà e cioè 30 luppoli, questo è il numero massimo considerato.[2:1]

Di seguito è riportato l'elenco dei caratteri con una descrizione che apparirà nell'output del comando traceroute:

Carattere del comando Traceroute Descrizione
Nn msec Il roundtrip (in millisecondi) per il numero di sonde specificato.
* Sonda esaurita
A Amministrativamente vietato
Q Tempra di fonte
I Test interrotto dall'utente
U Porto irraggiungibile
H Ospite irraggiungibile
N Rete irraggiungibile
P Protocollo irraggiungibile
T Timeout
? Tipo di pacchetto sconosciuto

Tuttavia, oltre a tutto questo, il traceroute ha dei limiti. Traceroute non scopre percorsi a livello di router, ma a livello di interfaccia. Può anche indicare un percorso che in realtà non esiste per minimizzare il problema, c'è una Parigi-traceroute che serve come modificazione traceroute. Aiuta a mantenere l'identificatore di flusso delle sonde per evitare l'equilibratura.

Storia

La pagina di manuale del traceroute racconta che il programma di traceroute originale è stato scritto da Van Jacobson su suggerimento di Steve Deering, in particolare da Philip Wood, Tim Seaver e Ken Adelman. Mike Muss, autore del programma PING afferma che il traceroute è stato scritto utilizzando il supporto ICMP del kernel che aveva codificato in precedenza per abilitare i socket ICMP grezzi quando ha scritto per la prima volta il programma PING.

Problema comune

Se ci sono due pacchetti che verranno scartati, è per motivi di sicurezza. In passato, gli hacker usavano abitualmente i traceroutes per mappare come le informazioni si muovevano all'interno della rete informatica di un'azienda e quindi concentrare i loro attacchi su alcuni dispositivi informatici. Per risolvere questa minaccia alla sicurezza, le reti non devono consentire ad altri utenti di effettuare un traceroute.


  1. https://whatis.techtarget.com/definition/traceroute ↩︎

  2. https://whatismyipaddress.com/traceroute ↩︎ ↩︎

  3. https://www.techopedia.com/definition/2459/traceroute ↩︎ ↩︎

  4. https://whatis.techtarget.com/definition/traceroute ↩︎